Eccoci alla settimana dedicata a Enrico Baiano

È superfluo ricordare che Chopin venerava Bach, lo studiava incessantemente e ne traeva ispirazione. I Preludi 1, 2 e 3 di Bach hanno evidentemente ispirato Chopin nella composizione degli Studi op. 10 n. 1, op. 25 n. 12 e op. 10 n. 4.

Il Preludio 3 e lo Studio op. 10 n. 4 condividono l’agilità rapidissima e nervosa, il botta e risposta fulmineo tra mano destra e sinistra, il precipitarsi in una corsa senza fiato verso gli energici accordi conclusivi. Naturalmente la differenza tra tonalità maggiore e minore corrisponde a una differenza di spirito: in Bach la gioia vitalistica del virtuosismo, in Chopin la corsa disperata verso l’abisso…

La Fuga 3 ci ricorda che il Bach del Clavicembalo ben Temperato è un giovane uomo focoso, spiritoso e temerario: un minimo di prudenza (e di pietà per l’esecutore) avrebbe sconsigliato di affidare al do diesis maggiore una Fuga/Bourrée! Invece bisogna lanciarsi nell’esecuzione brillante di complicate polifonie e passaggi serpeggianti, correndo pericolosamente sui tasti cromatici del clavicembalo o del clavicordo che, vi assicuro, non vi perdonano la minima insicurezza. Pazienza, il divertimento e il godimento musicale ripagano della fatica 😉

Resta connesso con Limen App www.limenmusic.com
registrati gratuitamente e nella sezione “Library & Bonus – Promo” potrai vedere “Preludio e Fuga n. 3” tratto dal CD “Das Wohltemperirte Clavier I. Teil” con Enrico Baiano
Il CD è acquistabile su Amazon: https://amzn.to/30BZayq

Share

Leave a Reply