Posts Tagged ‘Schiller’

L. van Beethoven – Integrale delle opere pianistiche

INLAY_Michielon

Prosegue il viaggio musicale di Letizia Michielon.
Verrà presentato il Vol. 2 dell’Integrale delle opere pianistiche di L.v. Beethoven
giovedì 2 aprile 2015 presso il Teatro Miela di Trieste durante la Settimana Beethoveniana.
Introdurrà il recital pianistico Quirino Principe.

 

Nel 1769 J.G. Herder scriveva il Journal meiner Reise (Giornale del mio viaggio), avvincente diario di bordo del tragitto per mare che portò il predicatore da Riga a Nantes. L’esperienza del viaggio verso l’ignoto, umana e spirituale insieme, è forse la migliore metafora della straordinaria avventura che schiudono le Sonate e le principali opere pianistiche di Beethoven, taccuino di lavoro in cui vengono anticipate le più interessanti innovazioni linguistiche che l’autore applicherà poi agli altri generi musicali, dalle Sinfonie alla musica da camera.

Per evocare la stratificazione culturale che alimenta il pensiero estetico e poetico di Beethoven, primo musicista umanista, ogni volume della collana cd-dvd pubblicata da Limen Music, affidata alla pianista, compositrice e filosofa Letizia Michielon, comprende un video, che di volta in volta approfondisce il rapporto tra l’artista e i massimi intellettuali del suo tempo, e un ampio booklet, diario di bordo di questo viaggio metaforico, contenente una dettagliata analisi compositiva che filosofico –musicale.

La guida scelta dall’interprete per avvicinare in modo nuovo l’universo beethoveniano è rappresentata dal concetto di Bildung, termine chiave della cultura tedesca che raccoglie al proprio interno il valore della Schöpfung – creazione – e della Verfertigung – costruzione, oltre che dell’eckhartiano bilden – formare. La relazione tra forma e formazione costituisce uno dei centri di riflessione del Neoumanesimo tedesco, e in particolare dei contributi schilleriani e goethiani. Da tale contesto, che alimenta la Bildung beethoveniana, si trae linfa per individuare le leggi morfologiche che sorreggono le trasformazioni del tessuto musicale, specchio dell’interiore Entwicklung (evoluzione) umana e culturale del compositore.

 

Letizia Michielon nel primo volume indaga l’eco che il pensiero etico e scientifico del filosofo Kant può avere esercitato sul compositore Beethoven, mentre nel Vol. 2  avvicina il compositore ad un altro filosofo Schiller.

Share